La vera lotta

La sabbia della clessidra è finita ma ………..
Ormai il giorno della fine della cassa integrazione e l’inizio della pratica di mobilità è arrivato, segnando nei fatti il licenziamento dei 325 dipendenti del terzo sito, dopo sei mesi di presidio permanente sui cancelli, giorno e notte, dopo aver tentato ogni strada percorribile, dopo aver sorvegliato il proprio tesoro, smosso ogni possibile canale di comunicazione di massa, televisione e giornali, dopo averci creduto, aver sperato e aver fatto sentire la propria voce a qualsiasi livello possibile, l’ultimo incontro, quello decisivo non ha portato i risultati sperati, l’azienda dopo aver fatto un’offerta inaccettabile per i lavoratori, si sono arroccati nelle loro decisioni, “Non accettate, quello che vogliamo noi?! ( dice l’azienda ), allora non vi diamo niente”, a queste condizioni i combattenti con la massima dignità non hanno accettato, puntando a un’obbiettivo più alto, con il mancato accordo, l’azienda ha deciso di chiudere la questione con il licenziamento, cosa che i combattenti hanno dovuto prenderne atto, visto le circostanze, ma per loro non è finito niente, si certo l’azienda ha dichiarato la chiusura ed è luogo comune pensare che sia finita, ma non è cosi per i combattenti, loro dopo aver incassato il colpo, continuano nella linea della lotta, continuare a sorvegliare il loro tesoro, la fabbrica, in altre realtà lavorative avrebbero potuto gettare la spugna, ma loro sono una singolarità, combattono e resistono, in questi sei mesi si erano solo preparati, coscenti che quello era solo l’inizio, il sospetto di come sarebbero potute andare le cose l’avevano già capito da tempo e che la lotta sarebbe stata lunga lo sapevano, ma tutti insieme si sono motivati e sostenuti, e devo dire che proprio la loro forte unione e coesione ha portato il presidio fino a questo punto, e non è poco, in questi sei mesi sarebbe potuto succedere di tutto, ma solo il loro spirito di gruppo, umanita e intelligenza, ha permesso che il presidio ottenesse delle vittorie morali, che anche quelle sono molto importanti, mettendo delle basi per una lotta a lugo termine.
Solo adesso comincia la vera lotta, con la lettera di licenziamento e la mobilità in tasca, la lotta adesso si svolgerà su tutti i campi, prima di tutto con le linee consuete verso l’azienda, e poi nel controllo e sorveglianza della fabbrica, ma spero che l’azione dei lottatori vada oltre, che mettano in atto ogni contatto possibile per trovare un nuovo aquirente, un nuovo datore di lavoro che possa essere interessato a molti lavoratori specializzati nel loro settore, e questa è una cosa che dovrebbero tentare, per portare la vera vittoria a casa, di certo anche gli altri non staranno a guardare per portare a termine i propri interessi, ma per il momento hanno avuto molto filo da torcere; oltre a questo la vera lotta la devono fare i combattenti con se stessi, non sempre è facile tenere il morale alto e restare sempre combattivi, la gestione della vita potrebbe richiedere un guadagno maggiore della mobilità, finchè c’è, e di conseguenza dover guardare altrove, magari qualcuno ci riesce, mettendo in campo tutto quello che ha a disposizione, nel caso dovesse succedere le priorità diventerebbero altre, e di conseguenza la lotta passerebbe in second’ordine, ma visto la situazione economica e lavorativa generale attuale, credo proprio che la percentuale di queste persone sarà molto bassa, e quindi difendere il proprio posto di lavoro, continuerà ad essere fondamentale.
La lotta è solo all’inizio.
……….. ma conoscendoli, da ormai sei mesi, sono sicuro che saranno proprio i combattenti a rigirare la clessidra, che permetterà alla sabbia di ricominciare a scendere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: