Roberto Saviano

È da parecchio tempo che volevo scrivere qualche mio personale pensiero su questa persona, Roberto Saviano; ho cominciato a conoscere la sua esistenza dal suo grande successo, lo scalpore che ha provocato il suo famoso libro, “Gomorra”, mi ha convinto a comprare il libro, come avevano fatto migliaia di persone, cosi quell’ estate entrato in un supermercato, con mio fratello, prendo una copia nel mucchio, e cosi piano, piano lo leggo, il primo capitolo sui cinesi e i traffici che fanno, gli altri sui modi e la mentalità della malavita, il peso delle donne nella loro organizzazione, la sfacciataggine che hanno per portare avanti i propri affari, i soprannomi che usano per identificare una persona, la descrizione del regnio di un famosissimo capo famiglia, che poi è stato arrestato, come le persone di quelle parti preferiscono morire, come viene spacciata la droga e viene testato il taglio sui Visitors, le armi preferite e quale piacere fisico provano mentre le usano, tutto descritto con molti particolari e nomi, come uno che è vissuto con loro, come uno che era affiliato e poi ha deciso di collaborare, pentirsi, ma poi non so neanche se Saviano era con loro, magari si è solo documentato e racconta storie di personaggi che non appartengono alla criminalità, ma i suoi racconti hanno fatto scattare una serie di arresti eccellenti, tra l’altro proprio di quel capo famiglia di cui racconta, e il telegiornale a quei tempi lo testimonia, cosi ha ricevuto la scorta e minaccie di morte, ma ancora oggi non ha subito attentati, e con la scorta, sta cercando di avere una vita decente, continuando a raccontare, “a denunciare”; l’opera che ha seguito “Gomorra” è “L’inferno e la bellezza”, libro che non ho letto interamente, anche perché mi è sembrato ripetitivo, altre volte l’ho visto in televisione, in momenti sporadici, o a “Il tempo che fa?”, con Fabrizio Fazio, è stato molto bravo a descrivere le vite di persone che hanno perso la vita per la loro parola, persone che hanno avuto il coraggio di raccontare, neanche cercare i colpevoli, hanno solo raccontato, una tra le tante ricordo la vita del giocatore Nesi o Nessi, non ricordo, tutto con grande proprietà di linguaggio e di particolari, storie veramente particolari, vite affascinati, mi è piaciuto come raccontava e per ogni personaggio avrei potuto benissimo scrivere un’articolo, ma non avevo preso appunti, Saviano si è distinto in quel frangente.
L’ultima sua opera, in vista di una serie di puntate che dovrebbe fare a ottobre, è un piccolo cofanetto compreso di Dvd, “La parola contro la camorra”, cosi sono riuscito a procurarmene una copia e per prima cosa ho fisto i filmati, diviso in due parti, il primo era una puntata di “Il tempo che fa?”, dove descriveva una lunga serie di titoli di articoli pubblicati su giornali locali, e per ogni titolo dava una spiegazione e interpretazione di quel contesto, mettendo in evidenza che alcune parole o frasi erano state stampate di proposito dando dei precisi significati e messaggio, che a una persona distratta potevano sfuggire, menetre alle persone coinvolte nell’argomento no; il secondo filmato veniva ripreso sedito a un tavolo, con la telecamera quasi fissa e dove descriveva, il contenuto del libro, il perché la parola da fastidio alla mafia, anche se ancora non ho letto interamente il libro, mi è sembrato di capire che ricalca a grandi linee, il contenuto del filmato.
Di tutta questa vicenda conosco solo quello che viene detto alla televisione, e da qualche libro che mi è capitato di leggere, e sono fermamente convinto che quello è un mondo che deve essere abbandonato a più presto, anche se può sembrare che abbia il guadagno facile, ma un famoso proverbio dice: “La Mafia non paga mai”.

Una Risposta to “Roberto Saviano”

  1. Paolo Quintavalle Says:

    Bellissimo articolo. W Saviano!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: