Matteo

Finalmente sono riuscito a leggere quasi interamente il vangelo, al mio solito modo, un pezzo alla volta, dettato dal fatto che faccio abbastanza fatica a leggere, ma sforzandomi sono arrivato a una conclusione.
Il Vangelo di Marco, l’ho letto nella sala d’aspetto di un ospedale e la cosa che ho notato era il grandissimo numero di miracoli che venivano raccontati, miracoli a destra e a sinistra, qualche cosa la diceva, ma i miracoli erano in primo piano; quello di Luca era una copia di quello di Marco, forse fatto in modo più ricercato, molti avvenimenti combaciavano, ma non rispondevano alla mie aspettative; quello di Giovanni ripeteva anche lui quanto avevano detto Marco e Luca, e anche gli Atti degli Apostoli raccontavano la storia di quei tempi, e in questi momenti non rispondevano alle mie domande, anche perché questi tre Evangelisti li hanno scritti postumi alla morte di Gesù, gli Atti sono stati scritti da Luca, quindi molto tempo dopo; quello che mi ha lasciato perplesso in tutto questo è il fatto che hanno scritto queste cose molto dopo la sua morte e quindi, secondo me, molte cose vengono tralasciate, molte cose vengono riferite per sentito dire e quindi distorte, potrebbero non essere esatte perché non erano li con lui, è stato questo e altre cose che mi hanno fatto decidere di accantonarli.
Il Vangelo di Matteo non è stato cosi, prima di tutto Matteo ha conosciuto Gesù di persona e quindi la sua testimonianza è più diretta, quello che riporta mi sembrano più dirette, anche i dialoghi di Gesù mi sembrano molto più attendibili, il loro messaggio, per qunato possa essere duro o in contro tendenza, molto reale e riconducibile alla persona di Gesù, e poi gli insegnamenti de “Il programma del regno”, una serie di istruzioni, che non si trovano in nessuna altra parte, spiegate cosi chiaramente, anche se possono sembrare astratte o complicate da capire, ma molto utili e istruttive, anche se molto spesso mi scontro su queste cose, ma ogni volta ritorno e le ascolto nuovamente.
In questo modo ho chiuso e risolto il problema le “Sacre scritture”, per il momento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: