Chi crea e chi ostacola

Il capo deve sempre ricordare che i mediocri e coloro che sono attaccati alle abitudini e alle tradizioni, non riescono a capire un grande sogno. Perciò, se ha un grande progetto, troverà sempre chi lo ostacola perché non lo capisce, perché non ne intende l’importanza, la necessità. E non capendo nulla, crede di poter fare meglio e si considera più adatto a governare di lui.
Molte persone, per sola invidia, hanno osteggiato coloro che avevano buone idee danneggiando, così, anche l’impresa e, quindi, se stessi? Per ostacolare basta poco. Basta dire di no, avanzare obbiezioni, ritardare le pratiche, rimandare le decisioni. Fare qualche sabotaggio che tutti i burocrati, tutti i funzionari conoscono benissimo.
Queste persone non riescono a farsi ascoltare, a farsi prendere sul serio nella loro impresa quando hanno un nuovo progetto, una innovazione importante, perché il loro capo, un funzionario ottuso, non sa vedere al di là del suo naso?
Ma lasiamo da parte le imprese, pensiamo alla vita quotidiana. Quante persone che avevano una buona idea, come comperare un negozio, assumere la rappresentanza di una nuova ditta, accettare un importante lavoro all’esterno o anche solo fare un mutuo per acquistare una casa che sarebbe cresiuta di valore, sono state fermate. Perché o le banche, o i soci, o i genitori, o la moglie, o il marito, o i figli, o i consiglieri paurosi non li hanno capiti e non hanno creato tanti ostacoli da farli rinunciare.
Ogni volta che vedo un grand’uomo all’opera, ho l’impressione che si trascini, attaccati al vestito, gruppi di pigri, di fannulloni, di profittatori, ed anche di impocriti di invidiosi che aspettano solo il momento di iniziare il saccheggio di quanto ha costruito. Avviene anche nelle imprese familiari. Molti figli hanno brindato alla morte del padre che aveva costuito una splendida società. Poi hanno cercato di distruggere tutti i segni della sua presenza finchè, alla fine, sono falliti o hanno venduto.
Per questo chi costruisce deve appoggiarsi solo a chi sta fino in fondo dalla sua parte, solo su persone che hanno un solido fondamento morale. E deve sempre assicurarsi che ci sia qualcuno capace di continuare o completare la sua opera, qualcuno degno.
E non sempre questo è il figlio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: