San Cirillo d’Alessandria

(Alessandria 376-444), vescovo e teologo, famoso per il suo rigetto del nestorianesimo, eresia cristiana secondo cui Gesù Cristo consiste di due persone, una divina e un’altra umana. Cresciuto ad Alessandria, nel 412 Cirillo venne eletto patriarca della città e cominciò con zelante e spietata ostilità a perseguitare quanti riteneva incompatibili con la comunità cristiana, saccheggiando e facendo chiudere le chiese della setta eretica (Vedi Eresia) fondata da Novaziano e non esitando, per vendicarsi di precedenti assalti sferrati dagli ebrei ai cristiani, a distruggere le abitazioni degli ebrei e ad allontanarli infine dalla città.

Cirillo fu tra i protagonisti del concilio di Efeso (431), che condannò il nestorianesimo, dottrina che prende il nome da Nestorio, patriarca di Costantinopoli. Fecondo scrittore, le sue opere sono ricche di ispirazione, dottrinalmente profonde e offrono squarci interessanti; la maggior parte di essi sono commenti sulla Scrittura o esposizioni dottrinali. Cirillo è annoverato tra i padri e i dottori della Chiesa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: