Piccolo pellegrinaggio

Finalmente mio padre è tornato a casa, le cose cominciavano ad andare meglio, anche se c’era ancora molto da fare, ma l’importante era averlo a casa, cosi come avevo promesso la domenica successiva faccio il piccolo pellegrinaggio.
Mi sveglio la mattina molto presto, non ricordo esattamente l’orario, ma abbastanza per essere sul posto alla nove meno un quarto, giusto in tempo per la messa, che avevo messo in programma, cosi parcheggio al mio solito posto e mi precipito all’interno del Santuario, non ho visto altro, per il momento, il posto era come lo avevo visto da sempre, l’unica cosa che cambiava era la circostanza, non ricordo cosa abbia detto il sacerdote quel giorno, poco importa, faccio sempre fatica a ricordare cosa dice, ma quello che conta è che ero li, ovviamente i vicini di panca non li conoscevo; la messa finisce e esco dalla chiesa, esco dalla porta principale, e con mia sorpresa vedo un grande palco e a raggiera molte sedie, con persone sedute sopra, e dire che quel giorno faceva molto freddo, ma poco importa comincio a girare il grandissimo piazzale, passo anche nella piscina centrale, dove ci sono le famose trote e carpe da venti chili l’una, mica pappa e fichi, mi guardo il giro di nuovo e mi viene in mente per un’ attimo il Cosmico e quello che gli era successo in questo luogo, poi vado avanti con il mio programmino, prendo la candela votiva da dare in offerta alla Madonna, la ripongo nell’apposito contenitore, poi ritorno al negozietto, guardo qualche libro e ne prendo uno, non ricordo il titolo, altro non mi attrae, uscito di la visito gli altri negozi, avevo già un mente cosa prendere, ho preso una piccola statua di Padre Pio, una grossa candela e un piccolo crocefisso, tutto questo per promemoria, non stavo dimenticando niente, avevo fatto tutto quello che dovevo, cosi finisco di fare il giro, mentre mi incammino noto delle persone che si stavano mettendo in processione, mi avvicino per capire chi fossero, quando sono molto vicino vedo che molti hanno un grande fular al collo con su scritto “Gruppo di preghiera”, e nel centro l’immagine di Padre Pio, “Ma guarda”, penso io, “Sono anche qui, credevo esistessero solo in meridione o alla televisione, invece no!”, fanno la processione e si dirigono verso il palco all’esterno ma io dovevo andare via, non volevo sentire di nuovo la messa, poi con quel freddo, prendo e vado via.
Cosi ho chiuso il ricovero di mio padre, l’importante e che le cose sono andate bene o per lo meno, meno peggio!.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: