Maldive

Repubblica insulare dell’Asia meridionale, situata nell’oceano Indiano al largo delle coste sudoccidentali dell’India. L’arcipelago è formato da circa 1000 piccole isole coralline riunite in gruppi di atolli. Lo stato ha una superficie territoriale di 298 km2 e la sua capitale è Male (55.130 abitanti nel 1990).

Il territorio delle Maldive è prevalentemente pianeggiante e, situato nelle fascia equatoriale, ricco di vegetazione. Dominanti sono le foreste dove crescono palme da cocco e alberi del pane. Il clima è caldo umido e la temperatura media annua è di 26,7 °C, con variazioni stagionali minime. La media delle precipitazioni è di 1524 mm all’anno, in gran parte concentrate nella stagione tra maggio e novembre.

Le Maldive hanno una popolazione di 244.644 abitanti (1995), con una densità media di 800 unità per km2. Gli atolli più popolati sono Male, la capitale e il principale centro commerciale del paese, Suvadiva e Tiladummati. Composta da indiani, singalesi, arabi e africani, la popolazione vive principalmente nella capitale e in insediamenti situati ai margini delle foreste. L’islamismo è la religione di stato e gran parte della popolazione è musulmano sunnita. La lingua ufficiale è il divehi, un dialetto indoeuropeo simile al singalese.

A causa della limitata estensione della superficie coltivabile, l’economia delle Maldive poggia sulle risorse ittiche e forestali. Sui prodotti derivati dalla pesca (tonno, coralli e conchiglie) si basa circa il 60% degli scambi commerciali con l’estero. Dal patrimonio forestale si ricavano legname, olio di palma e copra. La maggior parte dei generi alimentari deve essere importata e l’attività industriale è limitata alla trasformazione del pesce e alla produzione e lavorazione delle fibre tessili. Il settore turistico è in espansione e nell’ultimo decennio ha rappresentato una voce importante per la bilancia commerciale del paese. La valuta nazionale è la rupia delle Maldive (rufiyaa).

Le Maldive sono una repubblica governata, in base alla costituzione promulgata nel 1968, da un presidente, eletto ogni cinque anni a suffragio universale diretto, cui spetta il potere esecutivo. Il presidente nomina un gabinetto responsabile di fronte a un Parlamento di 48 membri, formato da una sola camera, il Majlis o Consiglio dei cittadini, che detiene il potere legislativo.

Storia

Le isole furono colonizzate da popolazioni di religione buddhista provenienti dall’Asia meridionale, mentre la religione musulmana fu introdotta nel XII secolo. I portoghesi giunsero a Male nella seconda metà del XV secolo. Sebbene le isole fossero governate da un sultano locale, gli europei stabilirono la loro influenza sull’arcipelago, prima a opera degli olandesi, nel XVII secolo, a cui seguirono gli inglesi. Nel 1887 le isole divennero ufficialmente un protettorato britannico, nel 1965 acquisirono l’indipendenza come sultanato e nel 1968 la popolazione votò in favore dell’istituzione di una repubblica. Nel 1988 venne richiesto l’intervento dell’esercito indiano per scongiurare un tentativo di colpo di stato da parte di mercenari tamil.

Advertisements

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: