La principessa

Oramai Ercole e Virgilio avevano finito di mangiare,questa volta Ercole si era fermato a casa di Virgilio,cosa che faceva spesso,poi Ercole chiese:”Ma poi come era la storia della principessa?”,”Dunque vediamo”.

“Il cosmico viveva(e ancora oggi vive li)nel suo castello e appena finiva di svolgere i suoi compiti a corte non perdeva un secondo per praticare il suo gioco preferito,Tic!Tac!Toc!Tic,il giorno lavorava,poi subito dopo,Tic!Tac!,quando praticava il suo gioco non sentiva nessuno e spesso si lamentava per il rumore,non voleva essere disturbato quando cercava la mano di Dio,ma ormai a corte si mormorava troppo e il grande casino lo aveva distratto,cosi si è alzato e ha origliato per sentire cosa dicevano,e in sostanza si diceva che lui non metteva mai la testa a posto,cosi tornò subito a praticare il suo gioco,ma questa volta pensava a una soluzione e a come far smettere tutti i discorsi;un giorno ebbe un’idea geniale, comprò un sacco di palloncini gonfiabili e una bombola di elio,li gonfiò e in fondo ci attaccò un biglietto,quando uno era pronto lo lasciava volare via,così andò avanti per parecchio tempo,nessuno si lamentava di questo,perché non si faceva vedere da nessuno,gonfia e lascia,gonfia e lascia,arrivo una colomba bianca,al momento non si accorse,gonfia e lascia,gonfia e lascia,solo l’insistenza della colomba attirò la sua attenzione,in una zampina aveva un bossolo,il cosmico lo prese e lo lesse- Cercasi cosmico per salvare principessa,ti aspetto!- il cosmico prese subito un foglietto e scrisse- Arrivo subito mia cara,appena pronto sarò da te!Tuo Bred Pit- con una leggera mossa della mano mandò la colomba.

Il giorno dopo preparò tutto per un lungo viaggio,diciamo nord Europa,a corte si mormorava,ormai non si preoccupava più,mormoravano sempre,cosi con il suo cavallo intraprese il viaggio(non ti dico cosa vide lungo la strada,ma arriviamo subito a destinazione),nei pressi del castello della principessa,cosa fece,prima osservò la situazione e valutò cosa poteva fare per salvare la sua principessa,quando a un’ certo punto ebbe un lampo di genio,invece di sfondare il cancello,suonò il campanello(ma dimmi ti sembra il modo di salvare una principessa,suonare il campanello!),si cosi fece,a corte si presentarono il Re e la Regina,si presentò e venne ospitato per qualche ora,poi alla chetichella andò a dormire in una locanda,li fu la vera avventura,per il cosmico,convivere con persone da osteria,ma non aveva paura,il coraggio era dalla sua,poi durante il giorno tornava al castello e si arruffianava il Re e la Regina,loro non sapevano che si faceva passare per Bred Pit(questo nome lo usava quando voleva fare colpo o meglio sfondare il firmamento),ma la principessa si!e quando lo vide rimase un poco sorpresa,di vedere che Bred Pit non era lui ma un suo lontanissimo gemello,anzi di gemello aveva veramente poco,ma poi questo alla principessa non interessava molto,avendolo a corte cominciò a volergli bene,e lentamente conquistò la fiducia del Re e della Regina,e proprio questa fu l’arma vincente,conquistare la fiducia,poi alla fine presero una decisione,il cosmico aveva gli affari a casa sua da portare avanti,la principessa(giustamente)non aveva occupazione,e cosi decisero di andare a vivere nel castello del cosmico.

La principessa aveva con se un gatto,un piccolo gatto comune,come tanti,ma lo amava molto e non voleva staccarsi da lui,cosi il cosmico decise di salvare anche lui,lo portarono con loro;in mezzo al tragitto incontrarono un mago,e notò subito il piccolo gatto,era triste di non essere un gatto importante,il cosmico capì e gli chiese se poteva fare qualche cosa(sotto insistenza della principessa),allora il mago sguainò la sua bacchetta magica,la fece svolazzare in aria,farfugliò qualche parola magica e poi toccò la coda del gatto,per incanto divenne tutto giallo e contento,ora era diventato importante,il cosmico e la principessa pagarono cara la prestazione del mago e poi andarono,da questo avvenimento la piccola bestiolina fù soprannominata”il gatto d’oro”.

Arrivati al castello del cosmico,si trovarono d’avanti al suo cancello d’argento,non bussarono,entrarono,ma prima di arrivare in corte succedeva una cosa strana,d’avanti a loro si pararono cinque piccoli nani pelosi,allora loro si fermarono non sapevano cosa fare,fecero un passo e stranamente si spostavano,per poi rimettersi d’avanti a loro,ancora qualche passo e capirono il mistero,dovevano andare avanti,i nani si sarebbero sempre spostati,cosi fecero e arrivarono a corte,gli abitanti a corte rimasero un’ poco sbalorditi e increduli,li ospitarono per un poco e videro che qualche cosa non girava,e i mormorii aumentarono,al punto che loro due dovettero andare via per fare calmare le acque,abitavano un’ po’ qui un’ po’ la,fino a che a corte si fecero una ragione e li accolsero di nuovo a corte;gli prepararono un domicilio tutto loro,il cosmico continuava a seguire gli affari di corte,la principessa si faceva bella e osservava un poco scocciata il cosmico che praticava il suo gioco preferito,Tic,Tac!

Cosi vissero felici e contenti……”

Ti chiederai,ma da chi doveva essere salvata la principessa?

La principessa doveva essere salvata dalla solitudine,infatti tutti e due si facevano compagnia a vicenda,anche se ogni tanto si pungolavano amorevolmente!

Advertisements

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: